BACHECA DELLE OPPORTUNITA' LA RUBRICA DELL'AVVOCATO


Ministero della Difesa - Concorso pubblico per 800 VFP1 nell’Aeronautica militare

 


MINISTERO DELLA DIFESA

 Concorso pubblico per il reclutamento di ottocento volontari in ferma prefissata di un anno VFP 1 nell’Aeronautica militare, per il 2022.

 

Posti disponibili

1. Per il 2022 è indetto un bando di reclutamento nell’Aeronautica militare di ottocento VFP 1, di cui: a) settecentocinquanta «ordinari» per categorie varie che saranno assegnate dalla Forza armata; b) cinquanta per il settore d’impiego «COMOS (STOS/ Incursori)». 2. Il reclutamento è effettuato in un unico blocco, con tre distinti incorporamenti, così suddivisi: 1° incorporamento, previsto presumibilmente nel mese di giugno/luglio 2022, per i primi duecentocinquanta candidati idonei utilmente classificati nella graduatoria di merito «VFP 1 ordinari»; 2° incorporamento, previsto presumibilmente nel mese di agosto 2022, per i secondi duecentocinquanta candidati idonei utilmente classificati nella graduatoria di merito «VFP 1 ordinari»; 3° incorporamento, previsto presumibilmente nel mese di novembre 2022, per i successivi duecentocinquanta candidati idonei utilmente classificati nella graduatoria di merito «VFP 1 ordinari» e cinquanta per il settore d’impiego «COMOS (STOS/Incursori)». La domanda di partecipazione può essere presentata dal 5 novembre 2021 al 4 dicembre 2021, per i nati dal 4 dicembre 1996 al 4 dicembre 2003, estremi compresi

Requisiti di partecipazione

1. Possono partecipare al reclutamento coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana; b) godimento dei diritti civili e politici; c) aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il giorno del compimento del venticinquesimo anno di età; d) non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi; e) non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di polizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneità psico-fisica e mancato superamento dei corsi di formazione di base di cui all’art. 957, comma 1, lettera e-bis del Codice dell’ordinamento militare; f) aver conseguito il diploma di istruzione secondaria di primo grado ( ex scuola media inferiore). L’ammissione dei candidati che hanno conseguito un titolo di studio all’estero è subordinata all’equipollenza del titolo stesso rilasciata da un qualsiasi ufficio scolastico regionale o provinciale, con riportato il giudizio sintetico (ottimo, distinto, buono, sufficiente) o la votazione; g) non essere stati sottoposti a misure di prevenzione; h) aver tenuto condotta incensurabile; i) non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato; j) idoneità psico-fisica e attitudinale per l’impiego nelle Forze armate in qualità di volontario in servizio permanente, conformemente alla normativa vigente alla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami»; k) esito negativo agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcool e per l’uso, anche saltuario od occasionale, di sostanze stupefacenti nonché per l’utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico; l) non essere in servizio quali volontari nelle Forze armate. 2. Possono concorrere per i posti previsti per il settore d’impiego «COMOS (STOS/Incursori)», i candidati di entrambi i sessi e gli stessi devono essere, inoltre, in possesso dell’idoneità psico-fisica e attitudinale specifica prevista per tale settore d’impiego dalla normativa vigente.

 

Portale dei concorsi on-line del Ministero della difesa

1.       Le procedure di reclutamento vengono gestite tramite il portale dei concorsi on-line del Ministero della difesa (da ora in poi «portale»), raggiungibile attraverso il sito internet www.difesa.it - sezione Focus «Concorsi on-line» ovvero collegandosi direttamente al sito «https:// concorsi.difesa.it». 2. Attraverso detto portale, i candidati potranno presentare domanda di partecipazione al reclutamento e ricevere, con le modalità di cui al successivo art. 5, le successive comunicazioni inviate dalla Direzione generale per il personale militare o da enti dalla stessa delegati alla gestione dei concorsi. 3. Per usufruire dei servizi offerti dal portale dei concorsi on-line del Ministero della difesa gli utenti devono accedere tramite la propria identità digitale rilasciata nell’ambito del Sistema pubblico di identità digitale (SPID) ovvero tramite Carta di identità elettronica (CIE); terminate le attività tecniche necessarie sarà inoltre garantito l’accesso tramite Carta nazionale dei servizi (CNS). 4. Gli utenti in possesso di credenziali di accesso rilasciate dal portale dei concorsi on-line del Ministero della difesa, non più utilizzabili dal 1° ottobre 2021, che vorranno continuare ad accedere alle precedenti informazioni relative alle procedure concorsuali cui hanno partecipato: se titolari di un solo profilo utente, effettuato l’accesso tramite identità digitale (SPID/CIE) troveranno dette informazioni nella propria area personale (sezione «Concorsi»); se titolari di più profili utenti, verranno invitati a scegliere a quale dei profili utente intendano associare la propria identità digitale; effettuata l’associazione troveranno le informazioni relative alle procedure concorsuali alle quali hanno partecipato con il profilo scelto direttamente nella propria area personale (sezione «Concorsi»). Le informazioni relative alle procedure concorsuali alle quali hanno partecipato con gli altri profili utente non saranno più disponibili.

Domanda di partecipazione

1.       Previo accesso al proprio profilo sul portale, i candidati compilano e inoltrano la domanda di partecipazione al concorso, secondo le modalità descritte ai commi successivi, entro i termini indicati nel precedente art. 1, comma 2. 2. I concorrenti devono accedere al proprio profilo sul portale, scegliere il concorso al quale intendono partecipare e compilare on-line la domanda. Il sistema informatico salva automaticamente nel proprio profilo on-line una bozza della candidatura all’atto del passaggio ad una successiva pagina della domanda, ferma la necessità di completarla e/o inoltrarla entro il termine di presentazione di cui al precedente comma 1. Per gli allegati alla domanda, il modulo riporterà le indicazioni che guideranno il concorrente nel corretto inserimento degli stessi. 3. Nella domanda di partecipazione i concorrenti dovranno indicare i loro dati anagrafici, compresi quelli relativi alla residenza e al recapito presso il quale intendono ricevere eventuali comunicazioni relative al concorso, nonché tutte le informazioni attestanti il possesso dei requisiti di partecipazione al concorso stesso. In particolare, essi dovranno dichiarare nella domanda, sotto forma di autocertificazione, quanto segue: a) il possesso della cittadinanza italiana; b) il godimento dei diritti civili e politici; c) il possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado ( ex scuola media inferiore) e il giudizio o la votazione conseguiti al termine di detto ciclo di studi, unitamente all’indirizzo dell’istituto scolastico ove è stato conseguito il diploma stesso; d) l’eventuale possesso di titoli di merito di cui all’art. 9 (dettagliati nell’allegato A al presente bando), rilasciati dalla pubblica amministrazione, nonché di titoli di preferenza o riserva; e) l’eventuale servizio militare svolto in qualità di VFP 1 nelle Forze armate o di ausiliario nelle Forze di polizia a ordinamento militare e civile e nel Corpo nazionale dei vigili del fuoco; f) l’eventuale possesso di titoli che danno diritto alla riserva dei posti di cui all’art. 1, comma 3; g) di non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, e di non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi; h) di non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di polizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneità psico-fisica e mancato superamento dei corsi di formazione di base di cui all’art. 957, comma 1, lettera e-bis del Codice dell’Ordinamento militare; i) di non essere stati sottoposti a misure di prevenzione; j) di aver tenuto condotta incensurabile; k) di non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato; l) l’eventuale possesso di giudizi di idoneità già ottenuti da non più di un anno dalla data di presentazione della domanda in una selezione psico-fisica e attitudinale, prevista dal precedente reclutamento di VFP 1 ovvero da altro concorso per l’accesso a una delle carriere iniziali dell’Aeronautica militare; m) l’eventuale possesso della Certificazione sanitaria unica (CSU) di cui all’art. 10, comma 4, in corso di validità, quale documento attestante l’idoneità sanitaria ottenuta in precedenti iter di reclutamento nelle Forze armate quale VFP1; n) di non essere in servizio quale volontario nelle Forze armate; o) eventuali precedenti di mestieri/esperienze lavorative. Inoltre, dovranno indicare nella domanda: p) il possesso di titoli di merito non rilasciati dalla pubblica amministrazione di cui all’allegato A al presente bando (art. 9); q) l’eventuale gradimento per svolgere il servizio in altre Forze armate, segnalate in ordine di preferenza; r) l’eventuale gradimento per concorrere al reclutamento per i posti previsti per il settore d’impiego «COMOS (STOS/Incursori)»; s) l’eventuale gradimento per l’espletamento del servizio in quattro aree geografiche, segnalate in ordine di preferenza; t) di accettare, in caso di ammissione all’arruolamento, qualsiasi specializzazione, prevista dal ruolo e/o incarico, assegnati in relazione alle esigenze operative e logistiche della Forza armata e di essere disposti a essere impiegati su tutto il territorio nazionale e all’estero; u) di aver preso conoscenza del contenuto del bando di reclutamento e di acconsentire senza riserve a tutto ciò che in esso è stabilito. 4. I concorrenti, prima dell’inoltro della domanda di partecipazione, dovranno predisporre la copia per immagine ( file in formato PDF) della documentazione attestante il possesso dei titoli di merito eventualmente dichiarati nella domanda stessa, limitatamente alla seguente documentazione: abilitazioni, brevetti e qualifiche di paracadutista; corso di cultura aeronautica; brevetto di istruttore di nuoto; brevetto di subacqueo; conoscenza di lingue straniere correlato al CEFR; porto d’armi; corsi militari;

SUL SITO DEL MINISTERO DELLA DIFESA GLI APPROFONDIMENTI.

 

PER LA TUA PREPARAZIONE AL PRESENTE CONCORSO CONTATTA LO STAFF DI LIVECONCORSI.IT


Commenti