BACHECA DELLE OPPORTUNITA' LA RUBRICA DELL'AVVOCATO


REGIONE CALABRIA - Concorso pubblico per l’assunzione di 52 unità di personale dei Centri per l’Impiego

 




È indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di n. 52 unità di personale a 
tempo pieno e determinato categoria D, posizione economica D1, da assegnare presso i Centri per 
l’impiego della Regione Calabria, nei seguenti profili professionali  (Rafforzamento Centri per 
l'Impiego – Categoria D-Funzionari - Posti a bando ex Delibera 407/2021): 
 
•  “Specialista in servizi per il lavoro” – n. 37 posti 
•  “Specialista informatico” – n. 5 posti 
•  “Analista del mercato del lavoro” n. 5 posti  
•  “Specialista comunicazione” n. 5 posti  

La descrizione dei singoli profili professionali è contenuta nell’allegato 1 al presente bando 
 
La durata del contratto a tempo determinato è di 12 mesi, con possibilità di rinnovo.  
 
2. Il numero dei posti messi a concorso potrà essere ridotto in ragione dei posti che potranno essere 
coperti all’esito delle procedure di mobilità obbligatoria ai sensi dell’articolo 34-bis del decreto 
legislativo 30 marzo 2001, n. 165 avviate alla data di pubblicazione del presente bando. L’eventuale 
riduzione del numero dei posti messi a concorso, sarà comunicata ai candidati mediante pubblicazione 
di apposito comunicato sul  Bollettino Ufficiale della Regione Calabria, sul sito istituzionale del 
Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane sul sito http://riqualificazione.formez.it/.  

 3. Ai sensi degli articoli 678 e 1014 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, il trenta per cento 
dei posti è riservato ai volontari in ferma breve e ferma prefissata delle Forze armate congedati senza 
demerito ovvero durante il periodo di rafferma, ai volontari in servizio permanente, nonché agli 
ufficiali di complemento in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato 
senza demerito la ferma contratta, ove in possesso dei requisiti previsti dal bando. 
4. Le riserve di legge, in applicazione della normativa vigente, e i titoli di preferenza sono valutati 
esclusivamente all’atto della formulazione della graduatoria di merito di cui al successivo articolo 10, 
nel limite massimo del 50 per cento del totale dei posti messi a concorso. La predetta percentuale è 
prioritariamente destinata alle quote di riserva obbligatoria, di cui al precedente comma 3, in 
applicazione della normativa vigente. 
 5. Resta fermo che il reclutamento del personale destinato al potenziamento dei Centri per l’impiego 
di cui al precedente comma 1, dovrà comunque rientrare nell’ambito delle previsioni finanziarie 
stabilite nel Piano straordinario di potenziamento dei centri per l’impiego e delle politiche attive del 
lavoro, previsto dal decreto legge n. 4 del 28 gennaio 2019 “Disposizioni urgenti in materia di reddito 
di cittadinanza e di pensioni”, convertito con modificazioni dalla legge 28 marzo 2019, n. 26, e del 
decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali del 28 giugno 2019 a seguito di intesa, ai 
sensi dell’art. 8, comma 6 della legge 131/2003, intervenuta in sede di Conferenza permanente per i 
rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano. L’assunzione è 
subordinata, quindi, all’erogazione effettiva delle risorse finanziarie. Pertanto, nell’ipotesi in cui non 
vengano effettivamente trasferite le risorse finanziarie necessarie alla Regione Calabria entro la 
conclusione della procedura concorsuale, il concorso sarà conseguentemente revocato, senza che i 
candidati possano vantare alcuna pretesa di qualsivoglia natura nei confronti dell’Amministrazione 
regionale. 

PER MAGGIORI INFO CONTATTACI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Commenti